Le vetrine sono un elemento fondamentale nella decorazione del tuo negozio, giacché servono da sala di esibizione di quanto offri all’interno, catturano l’attenzione, sono assi fondamentali delle vendite e dicono molto del locale che le ospita. Pertanto, devi saper determinare gli spazi e la distribuzione degli oggetti che vi sistemerai perché possano brillare e compiere la propria funzione.

La vetrina è il mezzo attraverso cui proietti l’immagine che vuoi proporre del tuo negozio e nei tuoi prodotti. I colori, le testure, le forme e le dimensioni sono i quattro aspetti che dovrai curare per dar forza agli oggetti esposti. Cerca elementi che destino attenzione e curiosità e che abbiano qualcosa che li accomuni, come il concetto della marca o i colori del logo, unendoli con creatività coerente.

Gli oggetti, i cibi o i prodotti che decidi di esporre in vetrina devono avere tra sé uno spazio sufficiente in modo da non sovraccaricare l’effetto visivo né da dare la sensazione di vuoto. L’illuminazione gioca un ruolo fondamentale perché crea quella speciale atmosfera che rialza la personalità del prodotto: le luci gialle sono ideali per prodotti selettivi, mentre quelle bianche sono perfette per i consumi massivi.

Per quanto la funzione della vetrina sia mostrare, non per questo devi collocare al suo interno tutto quello che vendi: puoi usare immagini artistiche dei tuoi prodotti con un disegno attraente, e ricorda che in generale meno è meglio, perché l’attenzione si concentra più facilmente su meno pezzi che su un insieme. Nel caso di una gioielleria, opta per un modello elegante che ti permetta esporre in tutta la loro magnitudine i tuoi gioielli, mettendo sotto i riflettori solo alcuni pezzi speciali, i protagonisti.

Mantieni sempre le tue vetrine impeccabili e ben illuminate, le pareti esterne e il profilo brillanti, senza adesivi né gocce di pittura. Crea contrasti con gli oggetti in esposizione approfittando la gamma, le dimensioni e i colori: di bell’effetto ottico sono le vetrine con contrasti e con degradazioni di tonalità, per esempio. Pianifica le vetrine con un cronogramma di feste, attività e giorni importanti nella tua città per creare decorazioni allusive.

Cambia la distribuzione degli oggetti e prodotti delle tue vetrine ogni tre mesi o quando noti cambiamenti nelle tendenze di consumo: ti aiuterà a conferire un’aria di rinnovazione e freschezza che trasmetterà ai passanti e ai clienti la tua capacità di rinventarti senza mai rinunciare all’idea di sicurezza e fiducia, mantenendo all’interno senza opacarla la promessa di quanto esposto in vetrina.

Come Allestire la Vetrina di un Negozio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *