Creare e vendere candele, è un’attività imprenditoriale di successo, infatti questi oggetti sono diventati molto ricercati da chi desidera arredare in maniera originale la propria abitazione.
Inoltre, vengono utilizzate come doni o come elemento indispensabile per creare un’atmosfera rilassata. Le candele possono essere create o soltanto con la cera d’api oppure con altri prodotti di origine chimica; quelle più costose ma anche più ricercate sono quelle naturali.

Per creare e vendere candele, il primo passo da compiere è quello di decidere se si desidera puntare a prodotti naturali oppure semi naturali, cioè scegliendo di utilizzare cera d’api con cere di tipo sintetico. Naturalmente, le candele completamente naturali, avranno un costo molto più alto rispetto alle altre; bisogna anche tenere in considerazione che la cera d’api naturale non si trova con molta facilità. Per iniziare la produzione, è necessario chiedere dei preventivi agli apicoltori, iniziando da quelli che si trovano nei pressi della sede del negozio.
Per produrre candele, esistono diversi metodi, come quello ad immersione, che di solito è il più utilizzato. Con questo metodo, si scioglie la cera, si inserisce lo stoppino; è il procedimento utilizzato per le forme più classiche. Certamente, è bene avere più forme, da quelle più innovative alle più classiche, senza dimenticare quelle natalizie. Gli stampi per candele, si possono acquistare con facilità, così come la paraffina e stearina, che sono indispensabili soprattutto se si punta a creare candele non troppo costose.
L’importante è puntare su idee particolari, trovando degli abbinamenti tra le fragranze e le forme.

Per aprire un negozio, è necessario richiedere l’apertura di una partita IVA e iscriversi al registro delle imprese, presso la camera di commercio. Inoltre, il locale deve essere a norma e deve possedere l’autorizzazione di tipo igienico-sanitaria; come per tutte le attività, è obbligatorio inviare al Comune di competenza la comunicazione di apertura dell’impresa. E’ molto importante che il locale del negozio sia in una buona posizione centrale; è consigliabile che sia dotato almeno di una vetrina.
Per favorire la propria attività, è opportuno frequentare anche le sagre, le fiere e i mercati settimanali; inoltre, in occasione della feste, si possono proporre prodotti speciali.

In alternativa, si può pensare ad un negozio virtuale dove poter vendere candele online, questo genere di attività permette di risparmiare il canone di affitto o l’acquisto dello stabile. Per un negozio on line, si deve decidere se affidarsi ad un laboratorio oppure se produrre da sé e poi rivenderle. L’importante è avere un sito internet che attiri l’attenzione, che sia facilmente utilizzabile; agli inizi potete scegliere un sito gratuito e successivamente, se gli affari sono in positivo, potete sceglierne uno a pagamento. Il sito web, deve contenere tutte le informazioni base sui prodotti e i costi; per tutte le candele è necessario che ci siano delle buone foto, possibilmente da ingrandire. Per i prezzi, informatevi innanzitutto su quali siano quelli praticati dalle altre aziende e cercate di adeguarvi; inoltre, potete pensare a proporre offerte, sconti o promozioni che attirino la clientela e la fidelizzino. Molto importante, è la pubblicità; il successo dipende anche da quanto ci si fa conoscere; diffondete il vostro sito, frequentando forum idonei e aprendo una pagina sui social network più importanti.

Per assicurarsi il successo, l’importante è produrre materiale di qualità e puntare a settori che sono poco battuti; per esempio lo scegliere profumi naturali e cera naturale, permette di essere apprezzati dalle famiglie che magari hanno bimbi piccoli o sono particolarmente attente all’ambiente. Le candele, sono non soltanto un oggetto acquistato per fare regalai, ma possono diventare anche degli ottimi gadget aziendali.

Come Guadagnare Vendendo Candele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *