Come imprenditore e come consumatore sono oggi a raccontarvi una esperienza di vita vissuta utile a molti.
L’azienda proprietaria di questo blog ha acquistato dei mobili e arredato una nuova sede , con relativo ufficio, tutto il necessario per sviluppare un luogo di lavoro accogliente.

Il fornitore si è offerto di effettuare il trasporto ed il montaggio di quanto acquistato e noi abbiamo accettato volentieri.
Giunti gli operai hanno provveduto a scaricare i mobili e le attrezzature, montando il tutto e spiegando via via ciò che facevano, professionali educati ed informati, avevano tutto l’aspetto ed il fare da imprenditori e non da tradizionali operai, e questo mi incuriosì.

Non potei fare a meno di complimentarmi con il proprietario dell’azienda per il servizio offerto e per le capacità manuali e comunicative del personale, il giovane imprenditore mi rispose prima con un sorriso soddisfatto poi mi invito’ a seguire 5 buoni consigli per trasformare un semplice operaio in una estensione della mission aziendale. Ecco cosa mi disse:

Spiegare: far capire all’operaio che il lavoro che svolge non è solo saper usare cacciaviti e pinze, il suo lavoro è importante perche è il completamento della qualità offerta. Spiegare il concetto di qualità per farlo applicare;
Comunicare: far capire all’operaio come interagire con il cliente, mostrarsi adeguato al lavoro, ma anche alle relazioni sociali. Estendere il comportamento dell’azienda nei suoi confronti, mostrarsi fieri dell’azienda per la quale si lavora;
Costruire: costruire ed incentivare l’autostima del proprio sottoposto, apprezzando ciò che fa, guardando insieme avanti verso gli obiettivi;
Combattere gli errori: un dipendente, sopratutto agli inizi sbaglierà di certo, bisogna far notare gli errori ma solo dopo aver sottolineato gli aspetti positivi del suo operato, creare motivazione dona entusiasmo, energia e stima reciproca;
Delegare: man mano che i rapporti si rafforzano delegare ad un dipendente, affidargli responsabilità ed autonomia decisionale su aspetti tecnici ed organizzativi, questo libera l’imprenditore dal pensiero di scelte minori e operazioni ordinarie ed accresce il senso di appartenenza del dipendente all’azienda.

Si tratta di consigli da seguire sempre.

Come Migliorare un Collaboratore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *