Un franchise permette a te, investitore o franchisee, di gestire un business. Tu paghi una certa quota (franchise fee) per avere un modello di business già sviluppato da una compagnia madre (franchisor), oltre ad avere il diritto ad utilizzare il nome del franchisor per un certo periodo, e la sua assistenza.

La quota per avviare l’attività, o franchisee fee, può essere molto alta. Inoltre non è l’unico costo che devi sostenere; infatti, è possibile individuare vari costi. Andiamo a vedere nei dettagli quali possono essere.

In cambio della possibilità di utilizzare il nome del franchisor, e la sua assistenza, tu pagherai alcune o tutte le seguenti quote.

Quota Iniziale ed Altre Spese

La quota iniziale (o diritto di entrata), che varia da qualche migliaia di euro ad alcune centinaia di migliaia, potrebbe non essere rimborsabile; infatti, l’azienda madre rimborsa tale quota soltanto se l’azienda affiliata raggiunge il volume d’affari minimo. Potresti dover sostenere alti costi per affittare, costruire, ed attrezzare l’attività, e comprare anche i prodotti per riempire il magazzino. Altre spese sono quelle per licenze e assicurazioni, ed un’altra quota da dare al franchisor per la promozione della nuova attività.

Le Royalties

La royalties sono delle quote da pagare al franchisor con una certa regolarità. Potresti pagare le royalties in base ad una percentuale sul tuo fatturato settimanale o mensile. Spesso capita di dover pagare le royalties anche se il nuovo franshising non sta guadagnando molto. Di regola, devi pagare le royalties per il diritto a poter sfruttare il nome del franchisor.
Anche se poi il franchisor non manterrà alcune promesse, alcuni servizi di supporto, tu dovrai continuare a pagare le royalties per tutta la durata del contratto. Infatti, qualora tu decidessi di cessare prematuramente il rapporto con il franchisor, potresti ancora essere in debito per le royalties rimanenti fino alla scadenza del contratto originale.

Quote Per La Pubblicità

Un’altra spesa potrebbe essere quella destinata ad un fondo per la pubblicità. Una porzione di queste quote potrebbe essere destinata alla promozione a livello nazionale o per attirare nuovi titolari come te, piuttosto che promuovere il tuo punto vendita.

Prima di aprire un franchising è di cruciale importanza la stima dei costi e dei ricavi, senza mai sottostimare i primi e sovrastimare i secondi. Molte nuove attività in franchising falliscono entro pochi anni proprio per questo.

Quanto Cosa un Franchising

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *