Il trading on line è un’alternativa agli investimenti finanziari tradizionali caratterizzati o da elevato rischio, ad esempio quello connesso al comprare azioni e quindi diventare in piccolo “socio” di una società nella quale però non si prende parte alle decisioni di gestione, oppure caratterizzati da bassa remunerazione, come ad esempio i depositi, ma anche titoli di Stato e simili che oggi pagano le decisioni sul ribasso del costo del denaro.

Il trading online permette diverse tipologie di investimento e la più conosciuta è il forex o mercato delle valute. Il forex è talmente conosciuto che spesso con tale termine si individua in modo generale anche il trading, in realtà questo comprende il forex, ma non solo perché è possibile investire anche con:
– mercato azionario: in questo caso senza comprare azioni, ma semplicemente puntando su un aumento o su una diminuzione di valore delle azioni, si investe quindi sulle differenze di prezzo ed è meno rischioso rispetto al mercato tradizionale delle azioni. In questo caso si parla anche di contratto per differenza;
– materie prime come petrolio, oro, argento. Anche in questo caso si punta su aumento o diminuzione del valore;
– indici: si tratta di gruppi di “attività” sotto un unico indice, ne è un esempio il Nasdaq, FTSE MIB, Dow Jones.
Nel trading online è molto importante il meccanismo di Leva, questo permette di investire piccole somme, ma guadagnare o perdere in base al rapporto di leva, se, ad esempio, questo è 1:100, investendo 1 euro su un determinato andamento è come se fossero stati investiti 100 euro.

Inquadrato in generale il mondo del trading online e del forex, è importante passare ad analizzare i rischi ed in particolare i rischi connessi alle frodi, o truffe, in cui è possibile incappare in rete.
E’ risaputo che la rete è un mezzo potenzialmente adatto alla truffa senza essere scoperti, per questo è bene sempre essere attenti prima di usare soldi in internet.
E’ bene premettere che solo erroneamente si parla di trading e di truffa come se le frodi fossero insite in questo mondo, in realtà spesso non si tratta di attività fraudolente, ma semplicemente gestite senza far rendere conto all’investitore che non si tratta di un gioco e si possono perdere grandi somme.
Il trading online deve essere praticato attraverso piattaforme disponibili on line e gestite da società finanziarie, le stesse per operare legalmente in Italia e in tutto il territorio dell’Unione Europea devono rispettare alcune direttive comunitarie. La prima cosa da fare per difendersi dalle possibili truffe con il trading, è controllare la licenza del broker finanziario, senza dimenticare di valutare anche la società che gestisce l’attività che spesso ha un nome diverso rispetto a quello visualizzato sul sito internet. Quando l’attività è regolamentata è possibile anche ottenere ristoro in seguito ad un’azione giudiziaria volta a far riconoscere le frodi, proprio per questo un broker regolamentato difficilmente effettuerà truffe.
Per stare lontani dalle truffe, una volta presi tutti questi dati è possibile anche iniziare dei controlli incrociati in rete per vedere se qualcuno ha avuto delle truffe da un determinato broker. Mai affidarsi ad occhi chiusi alla prima pubblicità che vi arriva attraverso la posta elettronica.
E’ bene diffidare anche di coloro che vi offrono lauti guadagni in modo semplice e in poco tempo perché i fatti con il trading online non stanno proprio così. Per avere dei guadagni è necessario studiare molto, stare attenti agli andamenti del mercato, cercare di specializzarsi in un settore, in questo modo è possibile calmierare il rischio. Chi non dice ciò, probabilmente ha poco a cuore gli interessi degli investitori, ma vuole solo che circolino dei soldi sulla propria piattaforma e quindi tendenzialmente ci si trova di fronte ad una potenziale truffa che fa leva sulla buona fede dell’utente alle prime volte con il trading online. Un broker finanziario serio e che non opera truffe solitamente permette agli utenti di entrare nel mondo del trading online in modo graduale, offrendo la possibilità di impegnare anche piccole somme e quindi di effettuare versamenti non particolarmente elevati. Inoltre, fornisce ai propri trader informazioni finanziarie aggiornate, solo in questo modo è possibile avere una formazione adeguata per abbassare il rischio di perdite comunque connesso a questo mondo.

Una truffa possibile con il trading online consiste nel mancato pagamento delle somme guadagnate da parte del broker, per evitare ciò è bene non arrivare ad elevati importi prima di chiedere i propri soldi, in questo modo è possibile testare la serietà della società attraverso cui si fa trading.

Come Evitare Truffe Forex

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *